Decreto agosto: raddoppio benefits aziendale ? La nostra consulente del lavoro risponde alle vostre domande

Il 14 di Agosto ( in piena estate ) è stato finalmente pubblicato il decreto tanto atteso e tra proroghe di casse integrazioni, sgravi contribuitivi, divieti di licenziamenti  c’è un articolo passato in sordina – precisamente il 112 – che contiene una grande ed interessante novità per datori di lavoro e dipendenti.

Quale?

Il raddoppio del limite di  esenzione fiscale per beni e servizi ceduti dall’azienda ai lavoratori dipendenti come benefits aziendali.

Facciamo un passo indietro.

All’articolo 51, comma 3, del Tuir  prevede la non imponibilità Irpef per beni e servizi donati/elargiti dal datore ai dipendenti fino ad un limite di 258,23 euro annui;

Con il nuovo articolo del decreto 104/2020 e solo per il 2020 il limite passa a 516,46. 

Ebbene sì, esattamente il doppio!

Decreto agosto: raddoppio benefits aziendale. Di cosa si tratta precisamente?

Di una totale esenzione di contributi e tassazione per questa tipologia di erogazioni liberali quali buoni benzina, buoni spesa, regali, voucher etc..

Strumento già conosciuto ai più ma con uno incremento ideato ad hoc per gratificare maggiormente i lavoratori, per aiutarli in questo periodo difficile senza gravare il portafoglio del datore non avendo infatti alcun costo aggiuntivo per l’azienda.

Insomma, un’ottima opportunità da cogliere al volo per introdurre in punta di piedi il welfare aziendale, per fidelizzare i collaboratori e per ripartire alla grande.

Buon settembre a tutti!    

Autore: Sabrina Grazini – Consulente del Lavoro

Hai dubbi o domande su questo articolo? Scrivicele nel nostro box domande e i nostri consulenti del lavoro ti risponderanno a breve !

Clicca qui: Contatti

Se invece vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del mondo del lavoro, iscriviti alla nostra newsletter

Condividi!

Condividi questo articolo con i tuoi amici!

Bisogno di Aiuto? Chatta con noi