La Formazione Finanziata è un’interessante opzione per ogni impresa che intenda investire nell’aggiornamento e nel consolidamento delle competenze dei propri dipendenti, proprio per questo i Fondi interprofessionali rappresentano uno strumento vantaggioso in quanto permette la formazione gratuita per le aziende.

Questa tipologia di formazione viene erogata e finanziata attraverso i Fondi interprofessionali che sono a disposizione delle imprese.

Fondi interprofessionali: formazione gratuita per le aziende. Che cosa sono?

Sono organismi di natura associativa promossi dalle Parti Sociali attraverso specifici accordi interconfederali stipulati fra organizzazioni sindacali dei datori di lavoro e organizzazioni sindacali dei lavoratori. In adempimento a quanto previsto dalla legge 388 del 2000, l’adesione ai Fondi Interprofessionali consente alle imprese di destinare la quota dello 0,30% dei contributi versati all’INPS al finanziamento delle attività formative per i propri dipendenti.

Come aderire ai fondi interprofessionali?

Aderire ai Fondi Interprofessionali è semplice: scegliere nella “Denuncia Aziendale” del flusso UNIEMENS aggregato (ex DM10/2), all’interno dell’elemento “Fondo Interprof”, l’opzione “Adesione” inserendo il codice del Fondo e il numero dei dipendenti interessati all’obbligo contributivo.

L’azienda inizia ad accantonare i Fondi dal mese di competenza della Denuncia Aziendale (ex DM10/2) nel quale è stato inserito il codice del Fondo Interprofessionale scelto. L’adesione a un Fondo non comporta alcuna spesa aggiuntiva per l’impresa.

Conosciamo oggi il primo fondo

Fonditalia: come funziona?

FondItalia – Fondo Formazione Italia – è il Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua promosso da Ugl e FederTerziario sulla base di uno specifico Accordo Interconfederale
che riguarda tutti i settori economici, compreso quello dell’agricoltura. Le imprese che aderiscono a Fonditalia, come detto in precedenza, hanno l’opportunità di utilizzare lo 0,30% del monte contributivo obbligatorio, versato all’INPS dai datori di lavoro (Legge 388/2000), per la formazione continua dei propri collaboratori.

Quali lavoratori possono partecipare ai corsi?

Con le risorse del Fondo possono essere formati:
• i dipendenti a tempo determinato e indeterminato delle imprese aderenti e dipendenti a tempo determinato delle Amministrazioni Pubbliche
• co.co.pro, apprendisti e i soci di cooperativa
• le categorie del personale artistico, teatrale e cinematografico con rapporto di lavoro subordinato
• cassintegrati e lavoratori in mobilità
• lavoratori stagionali che, nell’ambito dei 12 mesi precedenti la presentazione della richiesta del Progetto formativo, abbiano lavorato alle dipendenze di imprese assoggettate al contributo di cui sopra ed aderenti al Fondo e che al termine del percorso formativo siano in forza presso l’impresa beneficiaria.

Quali corsi di formazione si possono fare con Fonditalia?

TUTTI.
Puoi scegliere di creare il percorso formativo per la tua azienda insieme ai nostri orientatori formativi che insieme a te studieranno il fabbisogno formativo.
Oppure visitare la nostra pagina dedicata alla formazione aziendale e scoprire tutti i corsi che abbiamo pensato per voi.

Vuoi conoscere nel dettaglio i nostri corsi? Clicca sul corso che ti interessa e scarica la brochure

Catalogo Formazione – Studio Damiano Zamboni

 

Condividi!

Condividi questo articolo con i tuoi amici!

Bisogno di Aiuto? Chatta con noi